Il mese di dicembre è forse il periodo dell’anno che preferisco. Tutto si tinge di un’atmosfera particolare, direi magica. La città cambia aspetto e numerose luci colorate adornano le vetrine dei negozi, mentre le persone cambiano volto, più rilassato e sognante.

natale regali

Dicembre è il mese di Natale, il mese dei regali e per i più romantici è il mese della neve. Dicembre è il periodo in cui le persone si riversano nelle vie dello shopping stringendo nelle mani pacchi dalle più svariate dimensioni, con il fine di stupire e soddisfare quel desiderio del così tanto atteso regalo natalizio.

Che si festeggi il 24 sera o che si festeggi il 25 mattina la maggior parte degli esseri umani, me compreso, attende quel momento, quei minuti in cui scartare i regali. Ancora oggi, pur avendo trent’anni, adoro quegl’istanti. E’ come se si tornasse bambini, è come se il tempo si fermasse: noi, il nostro pigiamone con gli aeroplanini, il camino acceso, il tepore interno, il tappeto e i regali nella cesta sotto l’albero, noi con le persone che più amiamo al nostro fianco.

Luci colorate, labbra sorridenti, negozianti alla mano, strade colme di persone allegre e cuccioli infiocchettati, uomini che parlano fra di loro spensierati e bambini che gridano e sembrano divertirsi. Ecco, io purtroppo non faccio parte di questo scenario felice ed idilliaco. Sono lì, in quelle strade, fra quella gente, vedo gli stessi cuccioli infiocchettati e gli stessi uomini parlare senza pensieri, ma un pensiero in realtà mi attanaglia: cosa regalerò questo Natale?

Lettori di Torino Fashion Bloggers non disperate, ci sono io qui per questo, e ho pronto per voi un elenco di regali natalizi super cool da fare ai vostri amici, ai vostri partner o ai vostri fratelli. Non perdiamo tempo e iniziamo, penna alla mano, foglio bianco e…

Caro Babbo Natale, per queste vacanze natalizie mi piacerebbe ricevere tanti doni, ma solo perché sono stato bravo, almeno così penso io e non ascoltare la mia mamma. Incomincio con il regalo che vorrei fare a mio fratello, una felpa con stampa college che puoi tranquillamente trovare da Terranova in piazza Statuto 10 al costo di 19,99 euro. E’ un pezzo must have, che delinea un forte carattere nel vestire per chi vuole essere trendy e allo stesso tempo sportivo.

Tutti abbiamo un amico che sorride sempre, classica persona allegra 24 ore su 24, che ama scherzare e prendere la vita con entusiasmo. Per lui avrei pensato ad un regalo scherzoso, hai presente quel cappello a forma di pantaloni di Babbo Natale? Ma si dai, quelli che vendono a soli 4 euro da Tiger, negozio che è possibile trovare ad esempio in via Po 36, via Nizza 185 o in via Garibaldi 32.

L’amico che vive solo per il design? Tutti abbiamo un amico o un parente appassionato di interior, e per lui, caro papà del natale, ho pensato ad un classico della Kartell, la lampada Bourgie. Il costo è elevato, 235 euro, ma l’appagamento sarà indescrivibile (consultare il sito cliccando qui).

regali natale

E poi c’è lui, l’uomo che fa quella professione seria, dove tutto è inquadrato e schematico, dove nulla è da lasciare al caso e nella quale è importante tanto l’abbigliamento quanto il nutrire l’intelletto. Per lui mi piacerebbe che ti recassi prima in Via Camillo Benso Cavour 13 da Thomas’Camicieria così gli regaliamo una bella camicia su misura al costo di 100 euro. Fidati, nel suo lavoro è importante che tutto gli stia perfetto. E successivamente mi piacerebbe che andassi da Gilibert Libreria Antiquaria, due piani che si aprono sulla splendida Galleria Subalpina, dove poter acquistare dell’antiquariato cartaceo, dei testi rari che difficilmente riusciremo a trovare nelle grandi catene di libri.

Non puoi assolutamente dimenticarti, invece, il paio di Converse disegnate dal marchio Woolrich dal design intramontabile che rimanda allo stile di vita americano. Scarpe in cui la lana si combina con la gomma per dare vita a sneakers calde e robuste, caratterizzate dalla classica silhouette Chuck Taylor. (Costo 150 euro, visitare il sito).  Ecco questo paio di scarpe potrebbe essere anche il mio regalo, si decisamente, per mio cugino troveremo qualcos’altro.

Le liste dei regali, caro babbo natale, sono composte sempre da 10 righe. Così ti chiedo gli ultimi quattro regali. Una cover cellulare trasparente con sopra l’immagine di un gatto per iPhone 6/6s, adatta all’uomo sportivo che ama fare joggin all’aria aperta senza rinunciare allo stile. (7,99 euro da Bershka in via Roma 282). Una cintura unisex in pelle Taurillon Clémence Stoppa di Hermés, con fibbia in metallo argento e palladio. Il costo è elevato, 645 euro. Ma credo che un accessorio così prezioso prima o poi debba essere presente nella cabina armadio di un uomo elegante attento allo stile. (Possibile acquistarlo in via Roma 124).

Per concludere, dopo esserti ricordato di fare un salto alla Swatch in Via Roma 351 per ritirare il nuovissimo e coloratissimo modello Jova Time (70 euro), potresti recarti da Posh? Hai presente il negozio in via Roma 218? E’ uno dei negozi più caratteristici del centro di Torino, nel quale è possibile acquistare marchi più ricercati e sfiziosi quali Paul Smith e Vivienne Westwood. Proprio di quest’ultimo brand avrei pensato al Bordeaux Man Tartan Rucksack (costo 355 euro), uno zaino comodo e di tendenza, realizzato con la classicissima stampa della maison, un ever green che non passerà mai di moda.

Caro Babbo Natale, ti ringrazio in anticipo per questi giri che dovrai compiere, ma so che tu li farai con piacere, perché un sorriso sulle labbra di chi si vuol bene è il dono più bello che si possa regalare.

Con affetto,

Federico.

Federico Panarello

About Federico Panarello

Di professione architetto, Federico ama trascorrere le sue giornate sepolto fra libri di interior design e riviste che vanno dalla moda all’architettura. Ama girovagare fra le vie storiche delle città alla ricerca di piccoli particolari che possano attirare la sua attenzione. Sostenitore degli shopping mall, delle grandi metropoli e di tutto ciò che possa creare esperienze sensoriali ama perdersi in chiacchere sorseggiando un buon cappuccino. Se gli domandassero cosa vorresti essere, risponderebbe la sedia Tulip di Eero Saarinen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *