paura s. f. [rifacimento, col suff. –ura, del lat. pavor –oris «timore, paura», der. di pavere«aver paura»]. – 1. a. Stato emotivo consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia di fronte a un pericolo reale o immaginario o dinanzi a cosa o a fatto che sia o si creda dannoso: più o meno intenso secondo le persone e le circostanze, assume il carattere di un turbamento forte e improvviso, che si manifesta anche con reazioni fisiche, quando il pericolo si presenti inaspettato, colga di sorpresa o comunque appaia imminente

Sono andata a googlare “paura – significato – Treccani” e mi è uscita questa definizione. Ho chiesto alle mie compagne di questa avventura – Torino Fashion Bloggers – di dirmi che cosa facesse realmente paura nella loro vita.

Se avete paura di leggere, non continuate. Se avete coraggio, mettetevi comodi.

Risultati immagini per paura eh gif

“Io ho paura che la gente mi pettini le sopracciglia al contrario!” Gemma, la nostra fashion nerd, non perde occasione per farci ridere e farci sapere che lei è precisetti anche quando dorme! Che poi, come si fanno a pettinare le sopracciglia al contrario!?!?

“Io ho paura dell’aereo!” mi dice Chiara. Ma come facciamo ad andare a San Francisco a fare shopping nei negozietti vintage come Nasty Gal? Girivetto, su questa paura dobbiamo seriamente lavorarci! Fai come me: prima di ogni volo mi bevo un cicchetto, così quando ci sono le turbolenze penso che sia l’effetto di quello che ho bevuto!

Avere paura è normale. Se non provassimo questa sensazione non saremmo umani. Avete presente quando avete il cuore in gola o nella pancia, quando iniziate a sudare e nella vostra testa continuate a ripetervi “preferirei morire”? Ecco, quella sensazione lì, è la paura. Paura di prendere una decisione, paura di fare un passo decisivo, paura che qualcuno possa leggervi dentro e scoprire davvero che cosa stiate provando. È giusto avere paura, ma non è giusto farsi divorare.

Paura è quella di cadere. Non avete mai avuto il terrore di rotolare dalle scale e rompervi un ginocchio? Ecco, io ho la paura delle “trappette”, quelle che ti fanno da dietro, prendendoti un piede e facendoti inciampare. Che male quando sono caduta alle elementari per uno scherzo del genere. Ora ne sono davvero ossessionata!

“Ho paura che le persone vicino a me, come la mia famiglia o il mio fidanzato possano stare male”. Già Elisa, quella è una delle paure più grandi. Come quella di rimanere soli. Si diventa grandi e sempre più consapevoli di quanto una famiglia o una persona accanto possano essere molto più preziosi di tante altre cose.

Paura è non sapere dire di no.
Non sapere dire basta.
Paura è non voler rischiare.
Paura è non avere il coraggio di attraversare la strada e vedere che cosa c’è al di là.
Paura è saperlo e non volerlo affrontare.
Paura è, ogni mattina, fare la stessa strada, perché altrimenti ci si perde.
Paura è non ammettere che si ha sbagliato.
Paura è scendere con il piede sinistro, perché ogni mattina si scende con quello destro.
Paura è staccarsi dalla routine, dalla normalità, dalla quotidianità.
Paura è lasciarsi andare. A un abbraccio, a un bacio, a un “ti voglio”. Paura è provare. Un sentimento, una corsa a piedi nudi, un salto nel vuoto.

È giusto avere paura. Siamo umani. Ma è più giusto saperla affrontare.

Siate coraggiosi, uscite di casa e urlate quello che pensate al mondo. Al vicino di casa, alla vostra mamma, alla persona che vi sta accanto, alla persona che non vi fa dormire la notte, al vostro fantasma. Urlate a voi stessi cosa vi fa più paura e abbiate il coraggio di ammetterlo.

Sbagliate, scendete con il piede sinistro, anche più volte durante la giornata, vestitevi di nero per una volta, anche se il vostro armadio urla i colori più imbarazzanti. Abbracciate, baciate, fate l’amore, anche sbagliando. Correte senza scarpe, in contromano, prendete la strada più tortuosa, perdetevi tra le vie della collina, cercate un nuovo “vostro posto”. Chiudete gli occhi, apriteli e fate la prima cosa che vi viene in mente.

Non fatevi mai divorare dalla paura. Provatela, ma non permettete mai che lei possa vincere su di voi.

Ho imparato che il coraggio non è l’assenza di paura, ma il trionfo su di essa. L’impavido non è colui che non prova paura, ma colui che diviene il padrone della propria paura.

Nelson Mandela

Almeno ad Halloween non abbiate paura. E se ci riuscite, anche nei giorni seguenti.

Immagine correlata

 

 

 

About Emily Grosso

Emily lavora in una società finanziaria, ma passa le pause pranzo in giro per negozi. ll suo armadio segreto scoppia di borse, collane, creatività, voglia di scrivere e di urlare felicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *