Autore: gemmacontini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

It’s xmas time!

Ormai manca pochissimo, è quasi giunto il giorno x, quello che sembra un tutt’uno dalla cena del 24 a quella del 25, riscaldato dall’affetto della famiglia e illuminato dalla carta scintillante in cui sono avvolti i doni.

loading xmas

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Natale 2015: i regali per i geek

Pareva ieri che ci lamentavamo degli addobbi natalizi che dal primo Novembre hanno cominciato a sostituire quelli di Halloween. E invece in mezzo c’è stato l’ennesimo strappo del foglio dal calendario, mancano meno di 20 giorni a Natale e anche quest’anno non ci siamo organizzati in tempo come avremmo voluto ed è corsa al regalo last minute.

regali tecnologici torino fashion bloggers natale

Solito panico, poche idee, il tempo scorre inesorabile e ci sembra quasi di intravedere un bianconiglio che ci avvisa, non c’è più tempo da perdere!

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

La cena delle donne multitasking? È CucinaBarilla!

Una tavola curata fino all’ultimo dettaglio, un allestimento che ci ha tenute impegnate fino agli attimi che hanno preceduto la cena, tutto doveva essere perfetto. E il menu? Tranquilli, la cena l’ha cucinata il forno CucinaBarilla!

cucina barilla torino fashion bloggers

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Halloween last minute: eventi, make up e costumi

Lo sappiamo, ogni festa che si rispetti ha i suoi ritardatari dell’ultimo minuto.
Anche ad Halloween la stessa storia, conversazioni infinite nei gruppi di Whatasapp a colpi di
– “Facciamo qualcosa?”
– Sì ma cosa?
– Boh

Quindi, ritardatari, basta con le scuse, vi aiutiamo noi a organizzare un Halloween last minute!

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Le TFB alla scoperta dei Winter Gardens di Swarovski

Qui a Torino è cominciato il freddo. É ancora autunno ma noi ci prepariamo per il glaciale inverno turinès a colpi di sbrilluccichii, con gli inconfondibili gioielli Swarovski della collezione Winter Gardens.

torino fashion bloggers swarovski (altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Do you speak Moschino?

C’è poco da fare, Jeremy Scott non ci vuole far passare inosservate!
Che l’occasione sia una passeggiata con le amiche, o una serata importante che meriti un vestito all’altezza della situazione non ha importanza, sicuramente indossando un capo da lui ideato, sarà difficile non essere notate.

via http://fashionweekdaily.com/

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Trattamento viso Deaterra

Deaterra, quando un nome è una garanzia.
In passato vi abbiamo parlato della linea di prodotti cosmetici costituita da ingredienti dell’eccellenza italiana.

deaterra torino fashion bloggers

Abbiamo finalmente avuto occasione di provarli sulla nostra pelle durante un trattamento effettuato in uno dei centri benessere Deaterra. 40 minuti di relax, 4 prodotti, le mani esperte di Jenny.

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Precious Light: la luce preziosa di uno scozzese che illustra la Bibbia

Precious Light, la luce preziosa di uno scozzese ateo che rappresenta scene della Bibbia in chiave moderna.

DSC00100
Che poi, detta così, potrebbe sembrare una robina da niente. Aggiungete che ogni opera è un collage, enorme, infinito, di lunghezza fino a 7 metri, e che sono alcune tra le città più importanti del mondo a fare da sfondo agli episodi biblici.

DSC00086

Presentata nel 2011 al Palazzo delle Arti di Edimburgo in occasione dei 400 anni dalla pubblicazione della Bibbia di Re Giacomo, a cui si ispira, è stata portata per la prima volta in Italia e inaugurata a Torino il giorno dell’ostensione della Sindone, il 24 Aprile.

Racconta Patrizia Bottallo, curatrice della mostra “Questi giganteschi collage pop non sono un’appendice del testo biblico, ma rappresentano il tributo di un artista laico che guarda alla Bibbia con grande rispetto, ammette di non credere in Dio, ma è sicuro che la comprensione della Bibbia insegni a vivere”.”

DSC00094

Il risultato è qualcosa di sconvolgente, imponente e stupefacente. Dettagli che suscitano ilarità, e a volte sconvolgono. Come la scelta di Disneyland Paris quale sfondo infernale e quella di inserire in alcune opere elementi costantemente presenti nella vita di tutti i giorni, per sottolinearne la modernità con cui vanno osservati i racconti reinterpretati della Bibbia. E così nella fossa dei leoni c’è chi innervosito ha terminato un pacchetto di Marlboro e bevuto una Pepsi.

DSC00102

All’ interno della Società promotrice delle Belle Arti, che ha ospitato la mostra per 2 mesi, si incontrava subito l’opera fulcro della mostra, il Golgotha, un’imponente scultura di quasi 5 metri raffigurante il Cristo in croce rappresentato alla Hell Raiser, trafitto da quelli che sembrano aghi in un’espressione di dolore atroce il cui grido straziante sembra fuoriuscire dall’opera.

DSC00116

Antenne che trasmettono la sofferenza del mondo, “bisogna ascoltare l’opera” sottolinea Mach col suo accento scozzese.

Quelle che sono le antenne tramite cui apprendere la sofferenza degli uomini, in realtà sono “semplici” grucce appendiabiti, scelte anche per il loro scarso valore e poiché oggetti di uso comune, modellate a formare un corpo umano ricco di dettagli: l’espressione corrucciata, i capelli, i muscoli tirati.

Precious Light David Mach Torino Fashion Bloggers

Vi siete mai chiesti come sarebbe l’Arca di Noè ai giorni nostri? Se fosse costruita negli anni duemila sarebbe proprio come l’ha pensata Mach? Uomini di differenti colori di pelle, provenienti da parti del mondo diametralmente opposte che si aiutano a vicenda, attorniati da creature marine e terrestri e piccoli pargoli che sembrano divertirsi in mezzo a tutto quel caos.

DSC00087

Man mano che ci addentra nella mostra si fa un nuovo salto all’interno della Bibbia, e così Barcellona e la sua Sagrada Familia diventa lo sfondo dell’episodio del vangelo di Matteo, “Gesù scaccia i mercanti dal Tempio”, con un’esplosione di banconote sparpagliate in aria come coriandoli a carnevale.

DSC00109

E’ il turno poi di Giona dentro la balena che ci offre una visione cruda dell’episodio rimodernizzato: il pesce non avrebbe ingoiato solo l’umano ma anche una quantità spropositata di rifiuti e anticaglie, offerte dall’Oceano.

precious light torino fashion bloggers

Poi, tra Firenze che diventa il luogo della natività e Disneyland che fa incredibilmente da sfondo all’inferno, spunta una sogghignante figura.

E’ la scultura rappresentante Lucifero come un pilota di Formula 1 con gli occhiali da gara ben saldi sulla testa. Un’opera che inizialmente fu colorata di rosso e giallo e assunse questo tono marrone dopo che l’artista la illuminò durante la prima esposizione, appiccando fuoco ai cerini di cui era costituita.

DSC00104

Se vi siete persi questi straordinari capolavori – è il caso di dirlo – di dimensioni bibliche, preparatevi per le prossime mostre che ospiterà Torino, non rimarrete delusi!

 

Foto: Gemma Contini

 

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

I 5 aperitivi imperdibili di Torino

C’era una volta a Torino, circa 200 anni fa, il signor Antonio Benedetto Carpano che, nella sua bottega vicino a Piazza Castello, decide un giorno di iniziare a produrre un vino aromatizzato da un infuso di erbe e spezie. Quel vino prenderà poi il nome di Vermouth e il rito di accompagnare tale bevanda con stuzzichini di ogni tipo, sarà chiamato col nome di aperitivo, perchè chiamarlo merenda alcolica pareva brutto.

5 aperitivi torino

Torino da città dell’aperitivo, ci fornisce una vasta scelta di locali in cui sgranocchiare qualcosa davanti a un buon bicchiere. Ma quali sono gli imperdibili aperitivi di Torino? Ecco la nostra top 5!

Wall Paper

75690_4238452156017_1978534407_n[1]

Dehor vista Gran Madre, ampia scelta di Vini e famosissimo per famoso per le 40 varietà di Gin; scegliete il vostro preferito e sorseggiatelo ingannando la fame con il piatto compreso al prezzo dell’aperitivo.

Tra una focaccia, dei mini wurstel e assaggi di salumi e formaggio, il tempo trascorrerà velocissimo.
“E se all’uscita non vedete la Gran Madre, siete ubriachi” cit.

Piazza Gran Madre di Dio, 10
Mar-Sabato: 18.00 – 02.30
Costo aperitivo 10€

Smiletree

67677_385248641560679_1877788810_n[1]

In zona quadrilatero romano, di fronte al famosissimo Al Bicerin trovate lo SmileTree, tra cocktail scenografici, ricchi di frutta fresca, curati fino all’ultimo acino d’uva! Vi capiterà di sorseggiare da un vecchio barattolo di marmellata, da antichissimi calici, o magari di trovarvi una vera e propria iniezione nel vostro bicchiere.
Se siete al primo appuntamento e volete fare colpo, questo è sicuramente il post giusto, dove stupirla con cocktail d’effetto.
Durante l’orario dell’aperitivo sarete deliziati dai vari stuzzichini che vi saranno portati direttamente al tavolo, niente buffet, gomitate e liti per accaparrarsi l’ultima pizzetta.

L’ultima novità sono gli aperitivi vegani, nessuna sorpresa a base di carne o derivati animali per voi!

Piazza della Consolata 9C
Mar – Dom: 19.00 – 2.00
prezzi: 8-10 per cocktail

L’imbarchino

10958_586804968004897_999552720_n[1]

Dedicato a chi ama gli aperitivi total green: agli Imbarchini del Valentino potrete sorseggiare un calice di vino bio sulla riva del fiume Po. Il buffet è libero, rilassatevi e lasciatevi trasportare dal movimento pigro del Po, bevete al ritmo serrato delle pagaiate dei canoisti, è un duro lavoro (bere, s’intende), ma qualcuno dovrà pur farlo.

Viale Umberto Cagni, 37
dom – gio 10:30 – 1:00
ven – sab 10:30 – 3:00
Prima consumazione e buffet: 8€

Lobelix

lobelix

Sì, non è un errore di ortografia, è questo il nome del locale, tutto attaccato.
Una pietra miliare per chi all’aperitivo non deve stuzzicare ma mangiare abbondantemente. Una grande varietà di pietanze fumanti vi aspetta, sarà difficile scegliere tra le pizze proposte, gli antipasti succulenti e un secondo che mette in croce: filetto di platessa o spezzatino?
Due piani e un dehor che quasi non bastano per contenere la folla del venerdì. Se siete in tanti ricordatevi di assicurarvi un tavolo prenotando telefonicamente.

Piazza Savoia 4
dom – gio 18:30 – 2:00
ven – sab 18:30 – 3:00
Apericena + consumazione 11€
Caffe Elena
22117-caffe_Elena[1]

Piano con gli argomenti frivoli, ricordatevi che siete sempre nel caffè preferito di Cesare Pavese.
Bando alle ciance, ci sono tante tapas e stuzzichini che attendono di accompagnare il vostro cocktail preferito. Dehor trés chic da poco rinnovato su Piazza Vittorio con vista Gran Madre.

Affini, (ex Vermouth Anselmo) 

anselmo

In un locale retrò della storica via Belfiore nasce Vermouth Anselmo, che non è solo il nome del locale ma un Vermouth, oggi lo ritroviamo evoluto in Affini.
Nonostante il cambio di nome tutto sembra immutato dagli anni ’30; nel locale viene ancora servita la tipica cucina piemontese e i drink a base di Vermouth hanno anch’essi un sapore vintage.
I barman sapranno accontentare ogni vostra richiesta preparandovi anche gli ultimi trend shakerati

via Belfiore 16/c

 

Noi i suggerimenti ve li abbiamo dati, ora sta a voi metterci fegato e stomaco e andare a bere e mangiare nei posti da noi consigliati.
Buon aperitivo!

 

 

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.

Turisti per caso a Torino

In un periodo in cui Torino pullula di turisti visti gli imperdibili appuntamenti, vi dispensiamo qualche consiglio di sopravvivenza.

Questa mini guida “Torino for dummies” è per voi che siete di passaggio a Torino per una giornata e non vorreste sprecare neanche un attimo con una visita mirata alle attrazioni imperdibili, ma anche per coloro che vivono qui da un po’ e puntualmente si trovano in difficoltà nel consigliare ad amici e parenti come spendere al meglio le loro ore nella capitale sabauda.

torino fashion bloggers guida for dummies

(altro…)

About Gemma Contini

Sarda di nascita ma torinese di adozione. Informatica amante del low cost. Portatrice sana di pazienza solo quando girovaga per negozi e mercatini. E’ fermamente convinta che il buongusto e il buonsenso possano salvare il mondo.