Spesso mi sono domandato quale fosse il periodo dell’anno più amato da coloro che vengono denominati fashion victim, termine coniato dallo stilista Oscar de la Renta, con il quale vengono identificati i soggetti che seguono in modo passivo e acritico qualunque dettame della moda. Che siamo vittime del fashion system lo sapevamo, ma crediamo anche che la moda sia un gioco, sia come una grossa scatola nella quale riponiamo tutto il nostro gusto.uomo saldi gennaio 2016

La magia inizia proprio nel momento in cui si solleva il coperchio, nel momento in cui lasciamo scivolare la nostra mano all’interno di essa e mescoliamo gli oggetti che troviamo nella scatola. Il gioco inizia quando combiniamo gli elementi estratti, nel momento in cui gli accostiamo, smistiamo, scartiamo e riprendiamo ancora. La moda è nostra e rispecchia il nostro modo di concepire gli stimoli che provengono dal mondo che ci circonda.

Spesso mi sono domandato quale fosse il periodo dell’anno più amato dai fashion victim, e sono giunto alla conclusione che sono due i mesi che aspettiamo: gennaio e luglio. Il Natale è senz’altro la festa più romantica di sempre, durante la quale siamo circondati da affetto, sorrisi sinceri, abbondante cibo e da alcuni pacchetti che troviamo sotto l’albero. Però vogliamo dirlo? Il Natale è la festa che vede le persone riversarsi lungo le strade alla ricerca del regalo perfetto per il proprio fidanzato, per l’amica del cuore o per gli amati genitori. Siamo alla ricerca di oggetti capaci di attirare l’attenzione, oggetti in grado di procurare stupore e suscitare emozione per chi gli scarterà. Giriamo tra la folla per acquistare regali che andranno a terze persone, e in tutto questo frenetico movimento ci dimentichiamo di noi stessi. O meglio, sappiamo benissimo che esistiamo, ma non possiamo farci il regalo di Natale da soli giusto?

Ed è così che arriva finalmente gennaio, per l’esattezza che arriva il cinque gennaio, data che tutti noi abbiamo ben impressa nella testa. Non è necessaria neppure la sveglia nel cellulare, tanto sappiamo che alle 10.30 saremo già davanti al nostro negozio preferito, pronti per acquistare finalmente quell’indumento visto a dicembre ma che solo ora potrà diventare nostro!

saldi uomo gennaio 2016

Muoversi tra i saldi non è cosa facile, è necessario avere tanta pazienza, essere esperti esploratori e aguzzare la vista. Infatti, appena si varca la soglia del negozio prescelto ci rendiamo subito conto di non essere da soli, ma centinaia di persone si materializzano intorno a noi. E’ importante quindi, nel momento in cui si entra, dare un’occhiata panoramica alla stanza, in modo da capire la priorità degli spazi che saranno da noi attaccati, messi sotto sopra, e che diventeranno veri e propri ring di pugilato.

C’è chi preferisce fare acquisti da solo, e c’è invece, chi ha bisogno di un amico. D’altronde si sa, in certe situazioni l’unione fa la forza. Pensate soltanto al momento in cui siamo nel camerino e ci accorgiamo che abbiamo preso la taglia sbagliata di quel bellissimo pantalone blu. E’ in quell’istante che l’amico ci viene incontro, uscendo repentinamente, facendosi largo tra la folla, andando così a cercare la taglia giusta. Ah, se non ci fossero i compagni di avventure!

Ma dove recarsi per fare l’acquisto giusto? A Torino sempre di più è possibile trovare occasioni, sono numerosi, infatti, i negozi che offrono sconti su prodotti di qualità. Ovviamente in uno stesso negozio sarà possibile trovare il capo di quella bellezza rara che subito fa innamorare e nel ripiano accanto trovare quel vestito sciatto ed insignificante. Consiglio quindi di essere furbi, di non farsi ingannare dalle prima impressione generale del negozio, ma di andare oltre. Quindi di cercare, rovistare, spostare la merce e attraversare lo shop in tutte le direzioni possibili. E solo dopo averne conosciuto ogni singolo centimetro uscire da vinti o da vincitori.

Concludo ricordando a tutti i lettori che gli sconti sono anche online. Rapidi e veloci si possono effettuare stando comodamente seduti sul divano, sorseggiando una tazza di tea sgranocchiando qualche biscotto. Gennaio non è solo un mese invernale, ma è il mese in cui tutto può accadere, amato dai più e temuto dai pochi!

Federico Panarello

About Federico Panarello

Di professione architetto, Federico ama trascorrere le sue giornate sepolto fra libri di interior design e riviste che vanno dalla moda all’architettura. Ama girovagare fra le vie storiche delle città alla ricerca di piccoli particolari che possano attirare la sua attenzione. Sostenitore degli shopping mall, delle grandi metropoli e di tutto ciò che possa creare esperienze sensoriali ama perdersi in chiacchere sorseggiando un buon cappuccino. Se gli domandassero cosa vorresti essere, risponderebbe la sedia Tulip di Eero Saarinen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *