L’estate stenta a decollare ma noi non vogliamo di certo farci trovare impreparate. Come aiutare la nostra tintarella di luna a trasformarsi in una bella abbronzatura dorata?

prodotti per prepararsi alsole

Ecco qualche consiglio per preparare al meglio la nostra pelle.

  1.  Scrub. La parola d’ordine è esfoliare per eliminare tutta la pelle morta, grigia e invernale. Così i melanociti produrranno melanina, come protezione dell’epidermide in risposta ai raggi UV, senza creare macchie e il nostro colorito estivo sarà uniforme e luminoso. Il Magico scrub viso e corpo Collistar permette di preparare la pelle all’abbronzatura. La doppia grana dei granuli esfolianti permette una rimozione superficiale per eliminare cellule morte e le impurità e una più profonda per rinnovare e idratare la pelle in modo tale che il colore sia duraturo. Scrub Collistar per preparasi al sole
  2. Integratore. Carotenoidi, licopene, vitamine e antiossidanti sono alleati dell’abbronzatura; ne accelerano la comparsa e migliorano l’intensità e la durata. Sunsific Solaire Lierac racchiude tutte queste componenti. Una sola capsula al giorno prima, durante e dopo l’esposizione vi permetterà di ridurre il rischio di eritemi e scottature (attenzione però, l’integratore non si sostituisce alla protezione solare!) Integratore solare lierac
  3. Idratazione e protezione UVA e UVB. Una buona crema che garantisca l’idratazione quotidiana è importante tutto l’anno ma ancor di più lo è in questo periodo. Con il cambio di temperatura la pelle ha più sete e deve essere nutrita senza essere appesantita e soprattutto protetta dai raggi UV per prevenire le rughe e i radicali liberi. Superdefence Clinique garantisce per tutti i tipi di pelle un’idratazione profonda senza dimenticare il spf con un formula leggera e setosa perfetta per questa stagione e per tutti i tipi di pelle. Clinique Superdefence idratante con spf
  4. Make up. In questo periodo ci vediamo troppo pallide e non riusciamo ad aspettare che il sole ci colori le guance. Per non incappare però nel classico errore del fard o terra abbronzante che da un tocco di colore diventa subito effetto Apache, ci vuole il prodotto giusto, anzi i prodotti giusti. È difficile scegliere un solo prodotto tra le tre nuove referenze di Orlane ma abbiamo eletto Fond de teint fluide Ensoleillé che come un raggio di sole uniforma il colorito per un effetto abbronzatura naturale. Senza dimenticare la protezione che protegge la pelle dall’invecchiamento e dai raggi UV.  Fondotinta Orlane ensoleillé
  5. Preparatore di abbronzatura. Se non riuscite ad aspettare e nelle settimane precedenti alle ferie volete già lavorare per il colorito perfetto da vacanza puntate su un buon prodotto che possa accelerare la comparsa dell’abbronzatura rinforzando la capacità di adattamento al sole. Tan Preparer Lancaster. Basterà un’ applicazione sotto la crema da giorno, poiché non ha spf, o come trattamento notturno. La sua formula comprende antiossidanti e un attivatore di abbronzatura che stimola la produzione di melanina garantendo un’abbronzatura più rapida. Tan preparer Lancaster

Non siete amanti del sole, dei raggi UV, ma non volete rinunciare ad avere un colorito dorato? Ecco a voi un’alternativa, il +1.

+1. Autoabbronzante. Le regole di preparazione della pelle sono le stesse: esfoliazione e idratazione. Usate un prodotto che colori gradualmente la pelle in modo tale da ridurre il rischio macchia e ricordatevi sempre di lavarvi le mani subito dopo l’applicazione e di non grattarvi nei punti di applicazione prima del completo assorbimento, questo causerebbe una distribuzione non omogenea del prodotto e quindi fastidiose strisce. Gradual Sunless Lotion Australian Gold con la combinazione di DHA (diidrossiacetone), caramello ed eritrulosio permette alla pelle di acquisire un bel colorito, niente arancione, nessun rischio di assomigliare a Donald Trump. 😉

Gradual Sunless Lotion

 

About Eleonora Gavino

Chimica con la passione sfrenata per la profumeria e una predisposizione nefasta all’incontro di uomini da cestinare. Campionessa olimpica di polemica. Lei è bionda: qual è la vostra scusa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *