L’abbiamo conosciuta durante una giornata di shopping invernale a San Salvario Emporium, ma la sua storia inizia da ben prima. Viso sorridente, bellissima e attenta a ogni dettaglio. Se quest’estate avete visto dei bikini fighissimi… erano i suoi!

Elisa Gangemi, in arte ELÍCHÍ, è una fashion designer dalle grandi potenzialità, ma non solo. Conosciamola meglio tramite 5 super domande!

Elisa, così giovane, così talentuosa: so che hai stravolto completamente la tua vita lavorativa… che cosa è successo e quando hai capito che bisognava dare una svolta?

Mentre studiavo Economia, ho cominciato a lavorare in un’azienda come stagista. Mi sono laureata a pieni voti e nel frattempo l’azienda mi ha tenuto con un contratto interinale. Il lavoro però, se pur ben retribuito, non mi soddisfaceva a livello personale e non vedevo in altri colloqui o lavori simili, speranze di cambiare il mio stato d’animo. E’ molto difficile da spiegare la sensazione che provavo, il pensiero di dover dipendere da un’azienda, da un orario, da uno stipendio, ma anche da uno Stato, che comunque non funziona, mi pesava. Da qui, ho capito che dovevo mettermi in gioco. Sentivo di dover sfruttare tutte le capacità e le doti che avevo sviluppato negli anni, e, con i risparmi accumulati, sentivo di dovermi creare un lavoro indipendente, in cui poter scegliere domani o tra 10 anni, dove farlo, come farlo e con chi farlo.
Per circa 6 mesi, di giorno imparavo a cucire e di sera studiavo la collezione, organizzavo il business, creavo il sito, pensavo a una strategia di marketing, facevo i conti e sorridevo. Così è nato ELÍCHÍ.

ELÍCHÍ
Foto credits: Elisa Gangemi
Elichì: che nome bizzarro! Come mai questa scelta?

ELÍCHÍ prende un pò dal mio nome e un po’ da un pensiero, che in fondo, ci accompagna tutta la vita: CHI siamo. Quando lo scelsi, vivevo un periodo di forte cambiamento, in cui ho dovuto fare i conti con me stessa, con quello che avevo imparato e con le scelte che avevo fatto in passato. Ed è stato incredibile come, guardandomi indietro di anno in anno, vedessi sempre me stessa (ELI) cambiare e crescere per vivere al meglio. Le scelte che ho fatto e che farò, in qualche modo mi definiscono: mi piace l’idea che, per quanto il caso abbia scelto dove io sia nata e in che stato sociale viva, io, in quanto libera, posso scegliere la mia identità, intesa come status mentale e pratico in cui io sto bene (CHI), che oggi può essere in un modo e domani in un altro. Aggiungere tasselli al mio CHI tutti i giorni, per stare bene: questo è il mio obiettivo ed è il messaggio che mi piace trasmettere, ovvero di libertà da chi siamo per il “caso” e di libertà come “scelta” di cosa fare della vita, che non è mai definitivo, ma è solo un mezzo.

ELÍCHÍ
Foto credits: Elisa Gangemi
ELÍCHÍ
Foto credits: Elisa Gangemi
Come definiresti il tuo stile? Dando un occhio alle ultime tue creazioni hai voluto cavalcare i trend della moda di questo inverno come il velluto, dando un tocco vintage ai capi. Raccontaci!

I punti cardine del mio stile sono semplicità e unicità. Per me c’è un legame molto forte tra queste due peculiarità, e ci tengo moltissimo. I capi che produco sono “semplici”, giovanili e abbinabili in qualsivoglia modo. I dettagli rendono il capo unico e fanno la differenza. Dietro ci metto sempre molto impegno, sono frutto di lunghe ricerche, e possono comprendere la scelta di un certo tipo di fodera, o un tessuto dalla fantasia scenica, oppure dall’utilizzo di materie prime di qualità, a partire dalle coppe. Dopo aver lanciato una linea di bikini quest’estate, che attualmente sto vendendo in tutto il mondo, dove ora è estate, ho scelto di creare una linea di croptop. Negli Stati Uniti, per le acque fredde dell’oceano, per gli sport praticati e per la sensibilità delle pelli ad esporsi al sole, il capo di punta è la cosiddetta swimshirt, una maglietta corta (croptop), a maniche lunghe, fatta con lo stesso materiale del costume da bagno. Da qui, nasce l’idea di utilizzare tessuti elastici o addirittura identici a quelli per i costumi da bagno, per creare dei croptop che vadano bene in tutte le occasioni e soprattutto in tutte le stagioni. Ho rivisitato la swimshirt estiva, proponendola con tessuti e colori invernali. La scelta del velluto, per esempio, rispecchia esattamente l’idea di semplicità e unicità: pur essendo super conosciuto e alla moda, suscita emozione al solo tatto e i colori accessi e cangianti riempiono gli occhi.

Foto credits: Elisa Gangemi
Foto credits: Elisa Gangemi
Immagino tu sia legata moltissimo a Torino, tanto è che ti troviamo spesso agli eventi come San Salvario Emporium o nei locali come la Drogheria: pensi che la nostra città sia pronta per diventare un hub fashion?

Si, sono molto legata a Torino e ogni volta mi emoziona l’idea di far parte, in qualche modo, dei suoi artigiani. Da questo punto di vista, è una città ricca e piena di tradizioni, in tutti i campi. Penso che, attraverso la promozione di più eventi legati al mondo della creatività e del fashion, Torino possa diventare un punto di riferimento e anche di stimolo. Al San Salvario Emporium, per esempio, ci sono molti artigiani provenienti da altre regioni e questo è sinonimo di fiducia nella nostra città.

ELÍCHÍ
Foto credits: Elisa Gangemi
Come una vera stilista i tuoi bikini questa estate sono stati indossati anche da influencer e blogger. E’ stato difficile farsi conoscere? A quale “vip” vorresti far indossare un tuo pezzo? Magari ci proviamo a farle arrivare il messaggio!

Farsi conoscere non è difficile, ma ci vuole parecchio tempo e impegno. Fare indossare i capi da blogger e influencer velocizza i tempi, ma se posso esser sincera, gli scatti delle mie clienti sono molto più importanti, più veri e, per questo, più efficaci. E credo che non ci sia influencer più potente del passaparola. Quindi, più che l’idea di vederlo indosso a qualche vip, mi emoziona di più pensare di passeggiare una sera in città o in riva al mare, in Italia o fuori, e vedere così per caso una donna qualunque, come me, con un mio capo, mentre vive un momento della sua vita, con addosso qualcosa che ha cambiato la mia.

ELÍCHÍ
Foto credits: Elisa Gangemi

Elisa vi ha conquistato?  Allora mettete subito tra i preferiti il suo sito e store online e seguitela subito sul profilo Facebook e Instagram!

D’altronde è tempo di fare acquisti natalizi… e non vorrete di sicuro sfigurare durante la cena con parenti e amici!

 

About Emily Grosso

Emily lavora in una società finanziaria, ma passa le pause pranzo in giro per negozi. ll suo armadio segreto scoppia di borse, collane, creatività, voglia di scrivere e di urlare felicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *