“Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata.”

(A. Einstein)

fiore, flower, lilla, nature, green

Mi presento, sono Simona, torinese di nascita ma sardo-sicula nel DNA, adoro viaggiare, scoprire, imparare e scrivere. Sono una new entry qui, e come potete intuire dalla frase di copertina, amo molto la natura e la mia rubrica si occuperà di Eco-Bio! Dai metodi naturali per prendersi cura del proprio corpo fino alla pulizia della casa a basso impatto ambientale. Insomma un angolino dove potrete trovare consigli, segreti e qualche chicca per volere un po’ più bene a voi e a ciò che ci circonda. Sono convinta che rispettare l’ambiente faccia parte del rispetto per sé stessi e per gli altri e che migliori la vita!

Tengo a precisare che non sono una professionista né un’esperta, tantomeno un medico, quindi vorrei che prendeste ciò che scrivo come semplici suggerimenti di un’amica che, ovviamente, ha già provato queste cose su di sé o è testimone di esperienze dirette, non invasive o drastiche! Si tratta di una condivisione di idee e mi aspetto vostri commenti o precisazioni, così da poter migliorare insieme. Gli scambi sono molto preziosi!

Però ora basta parlare di me. Veniamo al sodo e cerchiamo di addentrarci nel nostro sentiero. L’estate, ahimè, sta sfumando; il tempo per fortuna ci sta ancora donando delle belle giornate di sole ma il mare sembra oramai un ricordo lontano, anche se magari è passata solo una settimana. Argh!

tramonto, sun, sole, beauty

L’argomento di oggi è rivolto a chi ha ancora un po’ di tintarella addosso e non ha proprio voglia di lasciarla andare via: come si fa a mantenere l’abbronzatura più a lungo, allora?

Beh innanzitutto la pelle va nutrita sempre, ovviamente dipende dal tipo: per esempio la mia tende a seccarsi molto e quindi… tanta acqua durante il giorno e un fluido idratante. Ma andiamo per punti, così sarà più facile ricordarsi:

  • Preferite la doccia al bagno: il corpo non sta troppo a mollo e la pelle non tende a desquamarsi (o comunque la cosa si attenua di molto). Se riempite la vasca e ci sguazzate per più di un’ora con le paperelle non stupitevi se appena uscite si forma quella pellicola di pellicina morta, con chiazze più chiare qua e là, stile reverse dalmata!
  • Usate un sapone nutriente: meglio una saponetta (spesso ha una composizione più semplice e inquina meno dei comuni bagnoschiuma: in questo caso si può dire “No per(d)INCI” e capire qualcosa di più sul famoso INCI), che contenga magari qualche bell’olietto vegetale tipo OLIO di MANDORLE DOLCI, olio di COCCO (di lui vi parlerò fino alla nausea, perché se ne possono fare mille e uno usi!) oppure olio di OLIVA. Ce ne sono un sacco in commercio.
  • Per il dopo doccia regalatevi una coccola: lo so, magari molti di voi sono un po’ “pigroni” (non me ne vogliate, ognuno di noi è diverso, però ogni tanto uno sforzo è ben ricompensato dal vostro benessere) e non hanno voglia, ma quando uscite dalla doccia, belli puliti e profumati, prendetevi 5 minuti per stendere dell’olio di mandorle sul corpo con dei movimenti circolari. Rilassa, tonifica e nutre per bene la pelle ancora stressata dal sole! Anche in questo caso è ottimo l’OLIO di COCCO (aridaje) o il BURRO di KARITÈ. Ma se non vi piace l’unto, l’appiccicaticcio (anche se i primi due dopo un bel massaggio si assorbono abbastanza bene) o non volete perdere troppo tempo vi consiglio il GEL d’ALOE (altro mio fedele alleato di cui vi parlerò a lungo): si stende velocemente, da una sensazione di fresco incredibile e si assorbe immediatamente. Se sentite la pelle tirare, è normale, l’aloe ha proprietà cicatrizzanti, sta solo facendo il suo lavoro!N.B. Il gel d’aloe a volte non è ben tollerato, specie sul viso. Quindi: ATTENZIONE prima di comprarne un flacone da 200 ml magari fatevelo prestare da un’amica o chiedete un campioncino in erboristeria e provatelo in un posto poco visibile del corpo, così potrete testare se la vostra pelle è d’accordo oppure no! Bisogna saper ascoltare le sue esigenze prima di tutto.

tazza, tea, fiore, limone, detox

  • Acqua & Co.: come già accennato in precedenza, bere molto! Consiglio di prendere una bottiglia personale e tenerla sempre vicino a voi, così non ve lo scordate. A volte è semplice prendere un’abitudine, dopo un po’ vi sembrerà normalissimo. A proposito di bevande, si sa, in vacanza ci si rilassa e… se magna! Il mare mette un sacco di appetito, cavoli. Se anche voi vi siete trasformati in Fiona o Shrek nei loro momenti peggiori e avete ingerito leccornie come se non ci fosse un domani, dicendo: “Eh ma, appena torno mi metto in riga!”, compratevi una bella tisana Detox, meglio se sfusa (in erboristeria ne trovate quante ne volete o anche al Negozio Leggero, di cui ovviamente vi parlerò, che ve lo dico affà). Provatela a base di ORTICA (drenante) e FINOCCHIO (che sgonfia e aiuta la digestione) oppure la mattina, a stomaco vuoto, ACQUA (meglio se leggermente tiepida: il vostro corpo riprende le sue funzioni vitali e non è il massimo stressarlo con acqua da frigo) e LIMONE (senza esagerare). Un bel bicchierone e via con la disintossicazione (e nutrite comunque la pelle alla grande)!
  • Cibi: io sono la paladina di frutta e verdura, l’avreste mai detto?! Che dire, vitamine A ed E, antiossidanti, e la vostra pelle vi ringrazierà. Quindi? Carote, pomodori, spinaci (o verdure a foglia verde, in generale), peperoni, cereali integrali, noci e nocciole (andateci piano, tre noci sono più che sufficienti): chi più ne ha più ne metta. Poi, ovviamente, uova, latticini e, per chi la mangia, la carne! Variare sempre, la nostra dieta mediterranea è una gran fortuna!

riso, basilico, food, green

Bene, penso di non aver dimenticato nulla. E voi? Avete dei metodi infallibili per non lavare via l’abbronzatura?! Raccontatemi, sono curiosa di conoscerli.

Let Forever Green!

Simo

 

 

Simona Cannonito

About Simona Cannonito

Estroversa, iperattiva e costantemente curiosa. Giurista per caso, contro qualsiasi tipo di violenza e ingiustizia. Amo l'Italia ma l'America Latina è la mia seconda casa. Malata di ottimismo. Parole Chiave? Viaggio, Natura, Rock, Follia, e tanta Liquirizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *