estate torino cosa fare
Fine dell’estate. E’ un po’ come la fine dell’anno. Come dice un mio amico, ”chi lo dice che l’anno deve terminare d’inverno?”
La fine di una stagione, lavorativa, sentimentale, è quella che ti induce a ripartire dal nuovo.
All’inizio è faticoso. Arrivi in casa, con i segni dell’abbronzatura di 16 costumi diversi, la sabbia nelle scarpe, abbandoni le valigie in ingresso e annusi l’odore di casa, che quasi non ricordavi. Quando siamo in vacanza annientiamo il passato, ci rivoluzioniamo seppur per pochi giorni. Tornare indietro fisicamente è un sacrificio. La valigia rimane a fissarti per qualche ora, giorno, abbandonata in un angolo come se ti urlasse ”ti prego, alza la maniglia di nuovo, trascinami nel bagagliaio e ripartiamo”.
Nelle orecchie hai ancora le cuffie con la musica che ti fa alzare il pelo, quella che è così viva che ti trascina nel baratro dei ricordi imminenti, di momenti d’amore sulla spiaggia, di mojito party con gli amici, di una sensazione che sembrava volesse non abbandonarti mai.
Solo d’estate ti rendi conto di cosa voglia dire Vivere. Il bello della vita è proprio questo. Sai che puoi concentrare le tue emozioni in pochi momenti e periodi dell’anno, così lavori duro per goderti quegli istanti. E mentre scrivo queste parole ho gli occhi lucidi e i brividi, ascoltando il ritmo di un’estate che mi ha dato tutto quello di cui avevo bisogno.


Basta che poi mi commuovo. Parliamo invece di cosa fare a Torino prossimamente, visto che oramai ci siamo.
Per fortuna non smettiamo di ballare: il Cacao si propone, grazie al clima mite, ancora e ancora.
I Murazzi vivono di stenti e si abbassano (a mio avviso, ma non penso di esser l’unica) di livello con l’introduzione della Murazzi Beach, un fazzoletto di terra dove sono stati appoggiati, alla bell’e meglio, sabbia e ombrelloni.
Per questo mese suggerisco di ripristinare piano piano i ritmi con qualche puntatina ai migliori sushi di Torino (vi consiglio Yoshi per eleganza e servizio e Daiichi per freschezza dei prodotti)
Avete trovato qualche nuovo spasimante durante l’estate? Godetevelo fino a quando non vi renderete conto che il divertimento è finito con un giro da QC Terme, un’oasi di benessere comodissima da raggiungere.
Siete scandalosi come me e non avete ancora visitato tutti i punti forti della vostra città? Io, per esempio, non sono ancora salita sulla Mole, ma ho visto il Museo del Cinema da essa ospitato, che vi consiglio vivamente (è divertente, non vi preoccupate, non starete a sbadigliare davanti a quadri o cose del genere).
A proposito, avete dato un’occhiata alle programmazioni nelle sale? Io penso che andrò a vedermi Lunch Box e Il venditore di medicine.

E voi, che programmi avete? Consigli da darci? Scriveteci nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *