Da brava torinese, certamente alcune abitudini e modi di fare sono radicati in me ed è difficile che cambino. Amo profondamente la mia bella città, le sue caratteristiche, Piazza San Carlo, via Mazzini, Piazza Cavour, i bar caffetteria eleganti del centro, le sere in Piazza Vittorio con la vista sulla Gran Madre illuminata.

Ma che cosa succede quando una torinese doc come me è costretta, per lavoro o per motivi di studio, a spostarsi a Roma?

1623624_704871129606201_5000203347806042310_n

Ecco una breve guida di sopravvivenza, alcune regole base che sicuramente vi saranno utili:

1. Al bar non si prende il croissant, ma si ordina il “cornetto”.

2. Il marocchino, nonostante i dubbi, a Roma lo sanno fare e soprattutto sanno cos’è, se lo chiederete riceverete gli sguardi stupiti dei baristi, come solitamente succede altrove.

3. Non esiste il pullman, ma si prende l’ “autobus”.

4. Su pullman e metro: non esiste la regola del prima generale del “si fa scendere e poi si sale”, o rischierete di perdere la corsa. Si sale e scende tutti insieme allo stesso momento, con ovvi problemi.

5. Scordatevi la puntualità di qualsiasi mezzo di trasporto. La pioggia e qualsiasi altra ragione è una causa sicura di ritardo prolungato.

6. Pioggia: anche se le previsioni prevedono brutto tempo, non è minimamente paragonabile con il meteo torinese, infatti può durare al massimo mezza giornata, a seguire sole splendido e caldo. Incredibilmente vero e piacevole.

7. Sarete felici di vivere l’autunno romano, sono famose le “ottobrate” soleggiate, quasi come se fossero un prolungamento dell’estate, cosa impossibile da noi.

8. Attenzione: Roma non è Torino. Non esiste perpendicolarità, se ragionate come la sottoscritta per passeggiare vi perderete di sicuro.

9. Se dite “bon” alla fine delle frasi verrete guardati male.

10. Risalterete come persone fini e eleganti nei modi di fare (e di parlare).

roma piazza della repubblica roma piazza barberini roma piazza colonna roma villa borghese roma altare della patria roma via condotti

Nonostante il traffico, la presenza massiccia di turisti e lo scarso rispetto per le regole, Roma è una città splendida, offre scorci meravigliosi e affascinanti.

Ci va del tempo per ambientarsi, viverci davvero è completamente diverso che trascorrerci alcuni giorni da turista, ma pian piano, dopo aver accettato le differenze, si impara ad apprezzare la città per quello che è, per le sue le bellezze e i suoi difetti

2 Comments on Guida di sopravvivenza per torinesi a Roma

  1. Verissimo tutto quello che hai descritto sopra 🙂
    Da romana non posso che confermare.
    E per i romani che vanno a vivere a Torino? Sono due anni e mezzo che vivo qui..e per me, abituata alle cose elencate su Roma.. è ‘na passeggiata de salute :)))

    • Sto vivendo in prima persona questa esperienza romana per motivi lavorativi.. mi abituerò pian piano?? Chissà :D:D
      Grazie Roberta!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *