Ormai manca davvero pochissimo, è quasi Natale! La nostra bellissima Torino si è adeguata subito alla nuova atmosfera: bardata a festa senza trascurare i dettagli. In questi giorni si esce per le strade e tutto sembra più luminoso, più luccicante, più intenso. Perfino i grigi marciapiedi della mia via di casa a tratti sembrano brillare.

planetario costellazioni luci torino

Non c’è niente da fare, bisogna adeguarsi. Gli alberi di Natale con le decorazioni più disparate (alcune totalmente da dimenticare) si contano come funghi, i Babbi Natale appesi come ladri ai balconi ti fanno venire i brividi, qualsiasi vetrina richiama la tua attenzione tanto che dovresti farti legare a un palo come Ulisse con le sirene. Ma, dopo qualche giorno, ti ritrovi totalmente immerso in questa atmosfera da sogno e cominci a pensare che ogni tanto è bello guardarsi intorno e vedere un mondo più luminoso.

Torino, come ogni città che si rispetti, ha le sue tradizioni. Sotto Natale poi.. da il meglio di sé! Ci sono alcune cose particolari che ci fanno subito capire che il Natale sta arrivando proprio qui, nella nostra città. Sono i 5 must della Torino natalizia.

LE LUCI D’ARTISTA – vie e piazze torinesi

luci d'artista torino piazza del comune

È da poco iniziata la XVIII edizione di una delle manifestazioni più belle di Torino. Si tratta di installazioni luminose che hanno il compito di illuminare le vie e le piazze della città offrendo uno spettacolo incredibile. Torino, come ogni anno, si trasforma in un museo a cielo aperto da sbirciare con il naso all’insù. Quest’anno le opere sono 20 della collezione Luci d’Artista + 2 prese in prestito dalla città di Salerno e saranno visibili fino a domenica 10 gennaio.

Impossibile non fermarsi davanti ai lampioni colorati di Piazza San Carlo, al Planetario di Via Roma o alla nuova opera Migrazione dell’artista torinese Piero Gilardi (Direttore Artistico del PAV) con 12 sagome di pellicani sospesi all’interno della Galleria Subalpina.

luci d'artista monte dei cappuccini blu

L’ALBERO DI NATALE E IL CALENDARIO DELL’AVVENTO – Piazza Castello

luminarie albero natale torino piazza castello luci

Anche quest’anno in Piazza Castello è stato acceso l’Albero di Natale di Torino. 19 metri di altezza per 12 metri di diametro per l’albero autoportante dalla forma di un abete stilizzato interamente ricoperto di luminarie progettato dalla Marianolight. A noi sembra un po’ kitsch ma dopo aver scoperto che conta oltre 43 mila lampadine Led e 25 mila microluci, per la prima volta al mondo programmate per essere accese a ritmo di musica, facciamo lo sforzo di apprezzarlo.

Il 1 dicembre si è svolta le cerimonia di accensione e l’inaugurazione del gigantesco Calendario dell’Avvento a cura del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Torino.

IL NATALE AL BALON – Borgo Dora

balon lanterne torino

Si riconoscono subito anche le bellissime lanterne del Balon. 7 giorni per tuffarsi nella caccia al regalo perfetto, per chi ama l’antiquariato, il brocantage, la creatività e, ovviamente, i banchetti illuminati a festa! Oltre all’atmosfera un po’ retrò del Balon e del Gran Balon performance e laboratori per bambini. Una passeggiata tra le vie del Borgo Dora diventa assolutamente imperdibile dal 5 al 20 dicembre.

LA PISTA DI PATTINAGGIO – Piazza Carlo Alberto

pista di pattinaggio su ghiaccio piazza carlo alberto

Ritorno anche un’altra attrazione unica, amata da grandi e piccini. La pista di pattinaggio su ghiaccio di Piazza Carlo Alberto aperta fino al 10 gennaio. L’occasione giusta per staccare un po’ la spina, infilandosi un paio di pattini e volteggiando in una delle piazze più belle di Torino. Da non perdere la Festa di Natale del 25 dicembre e la Notte su Ghiaccio per concludere l’anno in bellezza la sera del 31 dicembre.

I PRESEPI DI TORINO – S.S. Annunziata e Borgo Medievale

presepe luzzati borgo medievale

Insieme all’Albero di Natale il Presepe rimane uno dei simboli indiscussi del Natale. Anche Torino ospita alcuni presepi che vale davvero la pena visitare. Assolutamente da ammirare lo storico Presepe Meccanico della S.S. Annunziata: costituito da 200 personaggi – alcuni scolpiti dai maestri artigiani della Val Gardena – di cui 100 in animazione. Un altro presepe molto famoso è quello di Luzzati disseminato tra le viuzze del Borgo Medievale creato dal celebre illustratore e scenografo Emanuele Luzzati e costituito da sagome dipinte illuminate.

Le foto sono tratte da: Il Salice, articolo di Maria Luce Boetti, pagina facebook di Luci d’Artista, Ansa, 24 News Piemonte, il Nazionale, Moto on the Road, Turin is Turin. Le foto inserite nell’articolo non sono tutte recenti: la volontà era quella di mostrare i must natalizi che ogni anno ricorrono nella nostra città.

About Elisa Raimondo

Architetta ossessionata dal perfezionismo e affetta da organizzazione compulsiva. La sua vita è un incastro di impegni e passioni: tra scout, India, canto e, ovviamente, moda, si ritrova sempre a correre per Torino. “5 minuti e arrivo!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *